Lettera UE. Fassina (SI). Irricevibile. Medicina neoliberista aggrava malattia eurozona

0
722

Agenpress – “La lettera della Commissione europea è irricevibile. La Commissione Ue con le sue lettere ad alcuni Paesi europei fa finta di non capire che il problema fondamentale per l’eurozona è la medicina che continua a prescrivere, non la scarsa disponibilità del paziente a ingoiarla. La medicina neo-liberista aggrava la malattia, porta l’eurozona alla stagnazione permanente e, inevitabilmente, alla rottura”.

Lo afferma il deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina.

“Purtroppo, prosegue l’esponente della Sinistra, il Governo Renzi si limita ad autoridursi leggermente le dosi della medesima, nociva, medicina neo-liberista, invece di proporre a tutti i governi dell’eurozona una medicina radicalmente alternativa. Per l’Italia, continua Fassina, le risorse da dedicare a una manovra davvero espansiva sarebbero dovute essere decisamente piu’ consistenti. Invece che distribuite a pioggia, si sarebbero dovute concentrare su investimenti pubblici aggiuntivi: almeno un punto di Pil in piu’ all’anno, per un triennio, per la messa in sicurezza dei territori, delle scuole, delle abitazioni e per la mobilita’ sostenibile nelle citta’. Insomma, un social compact in alternativa al fiscal compact, conclude Fassina”.

Commenti
loading...