On Fassina: “L’occupazione è sempre più precaria”

667

Agenpress. I dati dell’Istat sull’occupazione parlano chiaro: sono l’effetto transitorio della decontribuzione previdenziale. Una ‘droga’ costata la bellezza di 18 miliardi di euro. Senza una ripresa dell’economia, che si puo’ generare solo con gli investimenti pubblici, l’occupazione e’ sempre precaria.

Lo afferma il deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina conversando con i cronisti a Monecitorio.

Finita la decontribuzione – prosegue l’esponente di Sinistra Italiana – il numero dei contratti a tempo indeterminato sta tornando a quello del 2014. Senza una radicale discontinuita’ nelle politiche economiche, a cominciare dagli investimenti, e continuando con le misure di carattere elettorale purtroppo continueremo ad avere il risultato mediocre che oggi diffonde l’Istat, conclude Fassina.

Commenti
loading...