Roma. Raggi commissariata da Casaleggio. L’imprenditore Colomban nuovo vice sindaco

741

Agenpress –  Il nuovo vicesindaco di Roma potrebbe arrivare molto presto. La consultazione dei consiglieri comunali pentastellati a quanto si apprende potrebbe svolgersi già domani durante la riunione settimanale di maggioranza del M5s. In pole resta l’assessore alle partecipate Massimo Colomban, imprenditore considerato vicino alla Casaleggio, ma diversi esponenti del Movimento starebbero chiedendo anche al presidente dell’Aula Marcello De Vito di ricoprire il ruolo. Anche se quest’ultimo chiederebbe garanzie su altri ruoli chiave per accettare l’incarico. Infine altro papabile è il capogruppo Paolo Ferrara. Escluso per ora l’arrivo di un esterno al fianco della sindaca Virginia Raggi.

Sessantasette anni, trevigiano, ‘self made man’ come figlio di artigiano e al lavoro da quando aveva 14 anni, da operaio a fondatore di una multinazionale, Permasteeelisa, leader nelle architetture monumentali. Un’azienda venduta ai suoi manager anni fa per investire tra l’altro nella ristrutturazione e valorizzazione di un antico castello veneto. Colomban ha poi creato con altri grandi imprenditori come Arturo Artom la Confapri, una rete di imprese che si e’ avvicinata a M5S e in particolare a Gianroberto Casaleggio. Dopo anni di manifesta simpatia politica per la Lega Nord. L’assessore si vanta di non aver mai licenziato nessuno delle migliaia di suoi dipendenti e di aver sempre “lavorato sul territorio”, risanando numerose imprese. Da fine settembre, quando è stato nominato, si occupa di tentare di risanare decine di aziende partecipate dal Comune, molte delle quali a rischio chiusura.

Con l’arrivo di Colomban salta il “raggio magico”, così come richiesto dai parlamentari del Movimento e soprattutto da Grillo, che annuncia “ un codice etico che regola il comportamento degli eletti del MoVimento 5 Stelle in caso di procedimenti giudiziari. Ci stanno combattendo con tutte le armi, comprese le denunce facili che comunque comportano atti dovuti come l’iscrizione nel registro degli indagati o gli avvisi di garanzia. Nessuno pensi di poterci fermare così”.

 

Commenti
loading...