Siria. I ribelli minacciano che se continuano violazioni al cessate fuoco,  la tregua è”nulla”

0
645

Agenpress –  I ribelli siriani hanno dichiarato oggi che considereranno il cessate il fuoco mediato Russia e Turchia, in vigore in tutta la Siria da ieri, come “nullo e vuoto” se le forze governative e i suoi alleati “continueranno a violarlo”.

“Continue violazioni da parte del regime, bombardamenti e tentativi di attacco alle zone sotto il controllo delle fazioni rivoluzionarie renderanno l’accordo (di cessate il fuoco) nullo e vuoto”, si legge in un comunicato di varie fazioni ribelli “moderate”, citate dal quotidiano britannico Independent. I ribelli, inoltre, affermano di avere l’impressione che governo e opposizioni abbiano firmato due versioni differenti dell’intesa, una delle quali omette “un certo numero di punti chiave ed essenziali non negoziabili”, senza però specificare quali.

Fra le violazioni denunciate dall’ong Osservatorio siriano dei diritti umani (Ondus), scontri fra truppe governative e ribelli nella provincia centrale di Hama e l’uccisione di un uomo da parte di un cecchino alla periferia di Damasco: quest’ultimo è la prima vittima ufficiale da quando, alla mezzanotte fra giovedì e ieri, è ufficialmente scattato il cessate il fuoco che, se reggerà, porterà le parti a colloqui nella capitale kazaca Astana.

Commenti
loading...