Giornalismo, oltre 30 mila firme per Riccardo Orioles. Saranno consegnate alla Boldrini il 23.01. Intanto continua la campagna

776
Agenpress – Sono oltre 30mila le firme ottenute dalla petizione #MandiamoInPensioneOrioles, nata il 26 dicembre per richiedere l’applicazione della legge Bacchelli per il giornalista antimafia nato a Milazzo. Non solo firme: migliaia di persone hanno condiviso facendo girare in ogni social media la petizione, parlando e raccontando la figura di Orioles, 67 anni, cofondatore de I Siciliani di Pippo Fava. Il gruppo Facebook che ha organizzato la campagna, nato a supporto della petizione, è composto da oltre 800 persone: vecchi e nuovi giornalisti de I Siciliani e I Siciliani Giovani, di Avvenimenti, Ucuntu, Casablanca e di tutte le testate che Riccardo Orioles ha firmato in questi 40 anni di carriera professionale.
Tante le firme dal mondo dell’antimafia, della politica, della cultura, dell’arte e dello spettacolo. I loro contributi (video e foto) sono raccolti su www.facebook.com/pg/mandiamoinpensioneorioles/videos e sul sito della campagna www.mandiamoinpensioneorioles.it.
In attesa delle lungaggini burocratiche è possibile sostenere Riccardo tramite PayPal o acquistando ebook, tshirt e gadget di Worth Wearing www.mandiamoinpensioneorioles.it/dona-adesso. L’ultimo ebook nato a sostegno della campagna si chiama “Taddarita – Riccardo Orioles. Come lo conosciamo noi” ed è un ritratto del giornalista milazzese attraverso gli sguardi dei giornalisti che ha formato in questi decenni.
Intanto Lunedì 23 gennaio le 30mila firme saranno consegnate alla Presidente della Camera Laura Boldrini. In quella occasione, verrà indetta una conferenza stampa alle ore 14.30 in via della Missione, 4: saranno presenti il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti; Luca Salici del Comitato #MandiamoInPensioneOrioles; Claudio Fava, vice presidente della Commissione Antimafia; Enzo Iacopino, presidente Ordine nazionale dei Giornalisti.
Commenti
loading...