Gb. Suicida in carcere Stefano Brizzi. Uccise un poliziotto, smembrandone anche il corpo

850

Agenpress – Stefano Brizzi, 50 anni, era stato condannato lo scorso dicembre all’ergastolo per aver ucciso il poliziotto Gordon Semple, 59 anni, e averne smembrato il cadavere dopo un incontro gay nella capitale britannica. Ne danno notizia le autorità della prigione che non precisano però le cause del decesso e annunciano l’avvio di una inchiesta.

E’ stato trovato morto in cella, in Gran Bretagna domenica mattina. Un portavoce della Met Police ha dichiarato che la polizia è stata chiamata dalle autorità della prigione poco prima delle 10.15 di domenica mattina per un “prigioniero che non rispondeva”. Il detenuto è stato quindi dichiarato morto all’interno del carcere. Fonti diplomatiche nella capitale britannica affermano che il 51enne si suicidato.

Nato vicino a Pistoia, in Toscana, d una famiglia cattolica, viveva a Londra dal 2012: 50 anni, ex web developer di Morgan Stanley (ma aveva lasciato il lavoro nel 2015), era stato giudicato colpevole a novembre. Secondo quanto risultato dalle indagini, Brizzi aveva problemi di droga ed era particolarmente attivo nella comunità gay londinese ed era iscritto a numerosi siti di incontri online. Con un escamotage avrebbe attirato l’agente nella sua casa per un incontro a base di sesso e droga, per poi ucciderlo strangolandolo. Quindi avrebbe fatto a pezzi il corpo e avrebbe tentato di scioglierlo nell’acido, proprio come aveva visto fare nella serie tv «Breaking Bad» di cui era un fan accanito.

Al processo raccontò anche di essere un satanista drogato e malato di Hiv. Ma ha sempre negato di avere ucciso Semple: “E’ morto strangolato per un gioco erotico finito male”, era la sua versione. Era emerso, anche,  che il killer aveva compiuto atti di cannibalismo nei confronti della sua vittima. Non solo, Brizzi, aveva ammesso d’aver cercato di occultare il corpo immergendolo a pezzi nell’acido “ispirandosi” alla sua serie televisiva preferita ‘Breaking Bad’, ma aveva negato d’aver ucciso Semple, e sostenuto che questi fosse morto strangolato in un gioco erotico finito male.

All’età di 15 anni aveva scoperto la sua omosessualità e ai giudici raccontò che questo lo aveva portato ad avvicinarsi al satanismo, ritenendo di essere creatura del diavolo.

 

Commenti
loading...