Confeuro: servono normative a sostegno delle Organizzazioni di Produttori agricoli

0
616

Agenpress. In agricoltura non servono processi di unificazione, ma di collaborazione e di condivisione; ed è per questo che come Ufficio di Coordinamento Confeuro sentiamo l’esigenza di rimarcare ancora una volta la necessità di nuove normative a favore delle Organizzazioni di Produttori. Queste strutture, infatti, sono in grado: da un lato di creare delle filiere agevoli e snelle capaci di migliorare la forza produttiva; dall’altro di garantire la salvaguardia della varietà delle produzioni agricole.

Il tracollo dell’agricoltura italiana, elemento innegabile se si tiene conto dei 13milioni di operatori agricoli degli anni 60′ ridotti oggi ad uno sparuto gruppetto di circa 430mila coltivatori diretti, è un problema che non riguarda solo il primario, ma tutto il sistema Paese. La verità infatti, oscurata spesso da dei media distratti e molto più attenti al gossip politico che alla sostanza, è che l’agricoltura e il patrimonio enogastronomico del Bel Paese rischiano di essere definitivamente cancellata da trattati come il Ttip e il Ceta.

Il termine per invertire questa tendenza è purtroppo ormai prossimo; ed è per questo che, con un accorato appello, chiediamo al governo di affrontare con coerenza la questione agricola proprio come ha detto che avrebbe fatto in una delle sue tante promesse.

Commenti
loading...