Terremoto.  Scosse nel Trentino, a Spoleto e Terni. Non ci sono danni a persone o cose

0
684

Agenpress – Terremoto di magnitudo 3.6 è stato registrato alle 9:14 di oggi con epicentro a 3 km da Vallarsa (Trento). Lo comunica l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sul suo sito, precisando che l’epicentro è stato localizzato a una profondità di 11 km,  nel Basso Trentino, in particolare nella zona di Vallarsa a una profondità di 11 chilometri

Gli altri comuni più vicini all’epicentro sono in provincia di Vicenza: Posina (a 8 km), Valli del Pasubio (a 9 km), Recoaro Terme e Laghi (a 10 km).

La forza del terremoto – secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Ingv – sarebbe stata di ML 3,6 (Magnitudo locale o Richter) comunque sufficiente a creare un certo allarme nella popolazione.

Secondo la Protezione civile del Trentino non si registrerebbero danni a persone o cose, in alcune scuole del Trentino meridionale è stata comunque attivata la procedura di emergenza con l’evacuazione (temporanea) degli studenti e del personale.

Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 10.58 anche nell’area dell’Umbria che va da Spoleto a Terni.

Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la magnitudo è stata 3.9 con epicentro nella zona di Spoleto, nella zona montana che separa i due territori, precisamente tra le frazioni di Montebibico e Pompagnano, a una profondità di 9 chilometri.

Lo stesso è successo a Ferentillo, piccolo centro della Valnerina ternana dove la scossa, di breve durata, è stata avvertita in modo intenso. Il Centro Italia continua quindi a tremare con queste nuove scosse registrate tra le province di Perugia e Terni, con epicentro tra i comuni di Spoleto, Ferentillo e Montefranco. La più forte, di magnitudo 3.9, è stata rilevata alle 9.58, seguita da un’altra di magnitudo 2 alle 10.06 segnala l’Ingv.

Commenti
loading...