Legittima difesa, Maullu (FI): “Se Stato non garantisce sicurezza ci si deve difendere”

685

Agenpress. “Qualcuno mette in dubbio il diritto naturale a difendersi nel momento in cui si viene aggrediti nella propria casa e nel proprio esercizio commerciale? I dubbi sarebbero leciti nel momento in cui lo Stato riuscisse a garantire la sicurezza del cittadino, ma i recenti fatti di Budrio – così come molti altri – ci dicono il contrario.

Emerge, per esempio, che questo soggetto era stato arrestato e condannato nel 2007 per rapine e aggressioni, quindi scarcerato e condannato ancora nel 2010, sempre per rapine e aggressioni con varie armi come accette, coltelli, arco e frecce.

Nel 2015 ancora libero e ancora rapine e aggressioni. Fino a pochi giorni fa, con l’omicidio di Budrio. Sono queste le garanzie per i cittadini? C’è qualcuno che mette ancora in dubbio il fatto che un cittadino onesto possa sparare se aggredito da un malintenzionato in casa propria?”

Commenti
loading...