Terrorismo. Arrestato un congolese che aveva avuto contatti con Anis Amri, autore della strage di Berlino,

586

Agenpress – Un cittadino congolese, in passato ospite del centro per rifugiati di Brindisi, è stato arrestato mentre un marocchino, risultato in contatto con Anis Amri, l’autore della strage al mercatino di Natale di Berlino, è stato espulso dall’Italia. Dalle indagini è emerso che i due facevano parte di una cellula salafita operante a Berlino e avevano aderito all’Isis.

Il congolese arrestato è il 27enne Lutumba Nkanga, residente in Germania, accusato di associazione con finalità di terrorismo internazionale.

I poliziotti della Digos di Brindisi hanno accertato la totale adesione all’ideologia dell’Isis di Nkanga e del marocchino espulso, il 22enne Soufiane Amri, anche lui membro della cellula residente a Berlino. Quest’ultima era composta in tutto da undici militanti.

Le attività tecniche hanno permesso di riscontrare il loro percorso di radicalizzazione religiosa e la disponibilità al compimento di atti violenti, anche con il sacrificio personale, in diversi scenari operativi.

Commenti
loading...