Migranti. Minniti. Salgono i rimpatri. Due fermi dopo il blitz della polizia alla Stazione Centrale di Milano

1098

Agenpress – “L’Italia ha decisamente accelerato nel suo programma di rimpatri di migranti, che continuano ad arrivare in particolare dalle coste libiche”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Marco Minniti, riferendo che sono 6.242 le persone rimpatriate nel giro di un mese verso Paesi nordafricani come la Tunisia, con un aumento del 24% rispetto al 2016. “La sfida è far accettare ai Paesi coinvolti i rimpatri forzati”.

E a poche ore  dal maxi blitz della polizia alla stazione Centrale di Milano, due extracomunitari sono stati fermati per rapina e aggressione proprio all’ingresso della stazione, dal lato di piazza Luigi di Savoia. I due, entrambi richiedenti asilo politico, erano ubriachi. Nel primo episodio hanno tentato di rapinare un marocchino che però ha reagito colpendoli con un pugno ed è scappato. Pochi minuti dopo hanno incrociato un giovane del Gambia: uno lo ha afferrato da dietro tenendolo per i capelli, l’altro lo ha trattenuto per il collo e gli ha sfilato il portafogli dopo averlo gettato a terra. Non trovando denaro i due si sono allontanati, ma la vittima ha bloccato una pattuglia della Polfer e ha permesso agli agenti di fermarli.

L’operazione delle forze dell’ordine dopo che un paio di settimane fa decine di immigrati hanno circondato i militari dell’operazione ‘Strade sicure’ e i carabinieri arrivati in loro aiuto.

Il blitz disposto dal questore Marcello Cardona si è concluso con l’accompagnamento di 52 cittadini stranieri all’Ufficio immigrazione della questura, hanno fatto sapere in serata le forze dell’ordine. Alcuni dei cittadini stranieri controllati hanno scoperto lì di aver ottenuto l’ok della Commissione al rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari.

 

 

Commenti
loading...