Parigi. Sparatoria nei pressi di Notre-Dame. Un uomo ferisce agente a colpi di martello: polizia apre il fuoco, preso lʼaggressore

952

Agenpress – Poco dopo le 16 un poliziotto ha aperto il fuoco nei pressi di Notre-Dame contro un uomo che si era scagliato con un martello e due coltelli contro alcuni passanti e almeno tre colleghi in divisa, di cui uno rimasto ferito alla testa. L’assalitore è rimasto ferito al torace sul sagrato della chiesa e immediatamente la polizia ha evacuato l’intera area attorno alla cattedrale. Scene di panico tra la gente.

La prefettura ha spiegato che la polizia ha aperto il fuoco, ferendo alle gambe l’aggressore, che poi è stato neutralizzato. Prima di entrare in azione, l’uomo aveva minacciato gli agenti della sede della prefettura, che si trova accanto alla basilica. Le sue condizioni sarebbero “preoccupanti”.

Per quasi due ore a centinaia di visitatori della cattedrale, circa 900 persone, non è stato consentito uscire dalla chiesa. E la polizia ha chiesto loro di tenere le mani alzate per procedere più rapidamente a verifiche nel caso qualche complice dell’aggressore si trovasse all’interno della chiesa. Poi, effettuati tutti i controlli, i visitatori sono cominciati a defluire all’esterno. “Stiamo tutti bene”, continuavano a ripetere ancora sotto shock.

La polizia sta setacciando il quartiere dell’Ile de la Cité, in pieno centro di Parigi, alla ricerca di eventuali complici dell’aggressore. Circa 900 persone sono bloccate nella cattedrale. “Sono calmi, abbiamo spiegato loro la situazione e stiamo aspettando di poter uscire”, ha spiegato alla tv BFM una esponente della diocesi incaricata della comunicazione, che si trova anche lei all’interno della chiesa. Su quanto accaduto indaga l’antiterrorismo.

Commenti
loading...