Torino. Caos piazza San Carlo. Danno celebrale per Erika Pioletti schiacciata dalla folla

806

Agenpress – Non ci sono più speranze per  Erika Pioletti, la 38enne ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dalla tragica serata del 3 giugno.  La donna, che nella calca di piazza San Carlo ha avuto un infarto da schiacciamento, ha riportato, secondo fonti sanitarie, “un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima”. E i medici si aspettano “il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile”.

Non si sa ancora cosa scatenò il panico. La 38enne era in piazza con il compagno e amici tifosi della Juve che avevano deciso di sposarsi dal Verbano al capoluogo piemontese, per godersi il match serale insieme ad altri juventini. Anche in vista dei festeggiamenti a cui la compagnia sperava di partecipare. Dopo le 22.20, quando fu segnato il terzo goal da parte del Real, era iniziato il caos. Erika aveva iniziato a correre. Poi, probabilmente ha sbattuto contro qualcosa: una transenna o forse un altro oggetto. Si ipotizza che lo schianto possa averle causato un arresto cardiaco “da compressione della cassa toracica”.

Il sindaco di Torino, Chiara Appendino, giovedì mattina alle 8.30 è tornata a far visita alla 38enne di Domodossola ricoverata in gravissime condizioni. Durante la visita, il primo cittadino si è intrattenuto con i sanitari e con i familiari della donna come fa ogni giorno da quando quest’ultima è stata ricoverata il 3 giugno scorso.

Commenti
loading...