Iniziata raccolta fondi per i “cristiani perseguitati”

0
721

Agenpress. La International Fellowship of Christians and Jews, gruppo internazionale con sedi centrali a Chicago e Gerusalemme, ha lanciato una raccolta fondi a favore dei cristiani e delle altre minoranze mediorientali colpite dalla violenza di marca islamista.

La campagna, intitolata”Beati i perseguitati”, è iniziata la settimana scorsa con un impegno iniziale a raccogliere in poco tempo 100 mila dollari. L’iniziativa – riferisce Jewish News Service – punta a sostenere progetti di assistenza sanitaria e psicologica soprattutto a favore dell’infanzia traumatizzata dalla guerra e dalle violenze settarie che segnano da anni il Medio Oriente.

“Proprio mentre continuiamo a combattere l’antisemitismo” ha dichiarato il rabbino Yechiel Eckstein, fondatore e presidente della Fellowship “dobbiamo combattere questa crescente persecuzione nei confronti dei cristiani in tutto il mondo”.

L’International Fellowship of Christians and Jews è nata negli anni Ottanta su iniziativa di ebrei e cristiani evangelici statunitensi, per poi sviluppare la sua rete anche in altri Paesi.

La Fellowship si propone di promuovere la cooperazione tra ebrei e cristiani intorno a progetti destinati soprattutto a garantire la sicurezza degli ebrei in Israele e in altre aree del mondo. Ogni anno l’organizzazione raccoglie circa 100 milioni di dollari, metà dei quali vengono poi spesi in progetti di assistenza e realizzati in Israele.

Commenti
loading...