Massimo Giletti passa a La7. “Rifarò L’Arena”. In RAI era un programma scomodo

0
1458

Agenpress – Massimo Giletti passa a La7 con un accordo di due anni. Lo ufficializza una nota dell’emittente di Urbano Cairo. “Dalla prossima stagione televisiva – si legge nella nota – Massimo Giletti entra a far parte della squadra di La7. Il giornalista ha raggiunto un accordo di due anni con l’emittente di Urbano Cairo.

“Rifarò L’Arena. La mia Arena… Qualcuno sperava che non andasse più in onda perché, dicono, dava molto fastidio. Ma L’Arena è la mia creatura professionale, l’ho fatta nascere, l’ho modellata. Ho scelto La7 perché ho capito che era lì la strada per dare continuità a questa esperienza”, dice  al Corriere Massimo Giletti parlando del suo addio alla Rai.

Sulle ricostruzioni secondo cui la trattativa con Mediaset sarebbe naufragata per il veto di Barbara D’Urso sulla domenica pomeriggio, Giletti dice: “Non credo che in una tv importante si possano accettare veti da Barbara D’Urso o da altri conduttori. Crederlo, sarebbe irrispettoso nei confronti di un network come Mediaset che ha alla guida un personaggio del calibro di Pier Silvio Berlusconi. Non penserei mai una cosa del genere”.

Alla domanda sul perché la Rai non lo abbia messo nelle condizioni di rifare L’Arena, Giletti risponde: “Evidentemente il direttore generale, che ha la piena libertà di scegliere la propria linea editoriale, ha ritenuto che il successo di un programma seguito da 4 milioni di spettatori, con oltre il 22% di share dalle 14 alle 15, non bastasse per essere riconfermato. Evidentemente L’Arena è un programma scomodo”. Secondo alcuni è perchè esprime una cultura di centrodestra. “È vero – dice Giletti – mi hanno difeso Meloni e Salvini però storicamente la politica sposa le convenienze dell’istante, ma tutti sanno che io sono un uomo libero… Non ho mai avuto padroni, la mia forza è sempre stata quella di essere super partes”.

“Mai detto ‘la domenica la gente deve restare tranquilla'”, commenta su Twitter, il direttore generale della Rai Mario Orfeo. “Come ho detto già cento volte pubblicamente non mi piace l’informazione urlata e spettacolarizzata”, scrive ancora in un altro tweet. “Su incassi e ascolti ho parlato ieri in Vigilanza”, aggiunge Orfeo, che nell’audizione in commissione ha spiegato che i costi dell’Arena erano superiori ai ricavi: “Nell’ultima stagione il programma, in 33 puntate, ha garantito un ricavo pubblicitario da 2,7 milioni, a fronte di un costo medio di 147 mila euro a puntata, per un totale 5 milioni di euro a stagione”. La media di ascolto dell’ultima edizione del talk show è stata di 3 milioni 100 mila spettatori, pari al 19.4% di share.

Commenti
loading...