Autista Amt aggredito. La Ugl Catania condanna il gesto ed esprime solidarietà al lavoratore

1053

Agenpress. “L’aggressione all’autista dell’Amt, avvenuta nella giornata di ieri, è l’ennesimo campanello di allarme del fatto che in città non c’è più rispetto per il servizio pubblico e per chi vi lavora.”

Lo affermano a chiare lettere il segretario generale territoriale della Ugl etnea Giovanni Musumeci ed il segretario provinciale di Ugl trasporti autoferrotranvieri Giuseppe Scannella, che inviano un messaggio di solidarietà e vicinanza al lavoratore aggredito.

“Un giorno vengono aggrediti i medici e il personale sanitario nei pronto soccorso, un altro giorno vittime sono gli agenti della polizia municipale o i dipendenti Sidra, ed oggi a pagare le spese è nuovamente un dipendente Amt. Questo è il chiaro segnale che la nostra società è sempre più malata, poiché sopraffazione, insolenza e arroganza stanno sempre più prendendo il sopravvento.

Apprezziamo l’intervento del primo cittadino Enzo Bianco, il cui richiamo a fare quadrato certamente ci trova concordi e disponibili a collaborare per il rispetto delle regole e, soprattutto, di chi si reca a lavorare per offrire un servizio pubblico, portare a casa il pane e non dover invece subire una simile violenza – concludono gli esponenti Ugl.”

Commenti
loading...