RAI. Gabanelli. Emiliano. Dimissioni come uscita Grasso da Pd. Centro sinistra con i potenti

542

Agenpress – “Che nessun dirigente politico del centrosinistra dica una parola sulla uscita dalla Rai di Milena Gabanelli la dice lunga sulla idea che ormai il centrosinistra ha di se stesso. Non più il luogo politico ampio di lotta alle ingiustizie, alle diseguaglianze, agli stupri ambientali, alla corruzione ed alla mafia, alle discriminazioni, allo sfruttamento del lavoro, ma solo un tranquillo museo di ciò che fummo solo pochi anni fa, utile al massimo per rimanere o ritornare in Parlamento nell’ottica di stare simpatici o addirittura dalla parte dei potenti e dei lobbisti di ogni razza e specie per condividere con loro l’agiatezza e la tranquillità che deriva dal far parte di una corte”.

Lo scrive Michele Emiliano sulla sua pagina Facebook.

“Essere stati qualche volta bastonati da Milena Gabanelli basta per renderle la pariglia col silenzio in questo momento così delicato per lei e per l’informazione pubblica.
Avere abdicato a questa funzione ci presenta ormai agli elettori-cittadini come quelli che fanno solo finta di stare dalla loro parte.
Da tutta la vita lotto contro coloro sui quali Milena Gabanelli ed altri sempre più rari giornalisti ricercano per fornirci notizie e spunti di riflessione.
E la sua uscita dalla Rai mi fa lo stesso effetto dell’uscita di Pietro Grasso dal PD.
Non mi spiego perchè delle persone così non siano adatte a rendere concreta e viva la Costituzione nelle nostre istituzioni politiche e dell’informazione.
Non si lamenti dunque più nessuno dei populismi che in Italia e in Europa dilagano usando retoriche neofasciste.
Se la rabbia delle persone non ha neppure qualcuno che la racconta e la spiega, è ovvio che sia facile per il ciarlatano di turno utilizzare queste energie negative in proprio favore.
Mi auguro che chi ha la possibilità di intervenire in questa vicenda lo faccia presto assicurando al servizio pubblico una delle migliori giornaliste del mondo nel ruolo e con la libertà che merita”.

Commenti
loading...