Banche. Codacons scrive al Presidente Casini. Su MPS vogliamo essere convocati

0
582

Agenpress. Il Codacons ha inviato oggi una istanza urgente alla Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario e al suo presidente, Pier Ferdinando Casini, chiedendo la convocazione formale dell’associazione in merito al dossier Monte dei Paschi di Siena, che verrà affrontato dalla Commissione a partire da domani.

Non è possibile esaminare il caso Mps senza la partecipazione del Codacons al procedimento, associazione che rappresenta legalmente il maggior numero di risparmiatori della banca senese danneggiati e che ha avviato una serrata attività giudiziaria in loro favore.

L’incredibile attività del Codacons sul caso Monte dei Paschi è stata addirittura riconosciuta dalla Commissione Europea che ha dimostrato di aver tenuto in primaria considerazione i rilievi che l’associazione aveva portato alla sua attenzione nel periodo febbraio-novembre 2013 ed ha introdotto modifiche al regime di aiuti di stato originariamente concepito così come chiesto dal Codacons, sia in tema di restituzione entro un termine determinato dei 3 miliardi di “Monti Bond” emessi, sia in tema di non corretta contabilizzazione delle operazioni Deutsche Bank e Nomura e la sua rilevanza nell’ambito del sostegno finanziario concesso (così la Commisisone Europea in una lettera al Codacons del 25.03.2013: “I would like to thank you […] for the letters and documents you sent to the Commission on 15,26 and 27 february 2013, expressing concerns about the recapitalisation of Monte dei Paschi di Siena S.p.a. […] Rest assured that the information will be considered in the future analysis conducted by the Commision for the purpose of taking a final decision on restructuring aid granted to MPS”);

Intervento quello del Codacons riconosciuto anche dal Tar del Lazio e riportato in una apposita sentenza.

Proprio in considerazione “della sua rappresentatività dei diritti e degli interessi di migliaia di piccoli azionisti Mps, nonché della sua competenza tecnica e del suo intervento spiegato negli anni (dal 2013 sino ad oggi) nei procedimenti penali civili ed amministravi che hanno coinvolto la banca senese”, il Codacons ha chiesto alla Commissione parlamentare e al presidente Casini di essere “convocato per essere ascoltato e prendere parte ai lavori della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario del 14 novembre p.v.”.

Commenti
loading...