Maltempo. Italia sotto la pioggia. Allerta gialla in Liguria. Neve al nord

0
1761

Agenpress – La protezione civile ha emesso un’allerta arancione di moderata criticità per rischio idraulico diffuso su Abruzzo (Bacino Alto del Sangro) e Umbria (Nera-Corno, Chiascio-Topino). Allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato su Abruzzo (Bacino dell’Aterno, Marsica), Lazio (Bacino del Liri, Appennino di Rieti, Aniene), Liguria (Bacini Liguri Marittimi di Levante), Molise (Frentani, Sannio, Matese, Alto Volturno, Medio Sangro), Umbria (Chiani, Paglia, Medio Tevere). Allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idraulico diffuso su Emilia Romagna, Toscana, Umbria. Ordinaria criticità per rischio idrogeologico localizzato su Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto.

Allerta gialla diramata da Arpal lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno. Confermata l’allerta arancione fino alle 20 da Portofino fino alla Toscana, zona in cui l’allerta diventerà gialla fino alla mezzanotte di oggi. Resta l’allerta gialla per neve fino alle 16 di oggi su Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida. Allerta gialla per piogge diffuse e temporali fino alle 21 di oggi in Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia. Sulla Liguria sta passando un fronte perturbato che interessa tutto il Mediterraneo occidentale: si  creato un minimo depressionale sul Mar Ligure, che permetterà precipitazioni sulla parte orientale della regione fino alle prime ore di domani. Si sono verificate piogge diffuse di intensità al più moderata (max 25 mm/1h a Chiavari), venti da Sud con raffiche sui crinali a 115 km/h (a Fontana Fresca sopra Sori) e mare in aumento, con mareggiata intensa dalla seconda parte della giornata odierna fino alle prime ore di domani.

La nevicata in corso in Trentino dal tardo pomeriggio di ieri ha interessato maggiormente la parte occidentale e settentrionale della provincia dove la quota neve si  abbassata fino a circa 300 metri, mentre ad est si è registrata pioggia mediamente fino a 600-800 metri. Nel fondovalle, a quote superiori ai 600 metri sono caduti tra i 5 ed i 10 centimetri, mentre più in quota, sui passi dolomitici, nelle zone di Passo Tonale e Madonne di Campiglio la coltre nevosa ha raggiunto spessori tra i 15 ed i 25 centimetri. Le strade principali sono transitabili, senza particolari difficoltà nel fondovalle, dove peraltro il Servizio strade raccomanda di viaggiare con prudenza per fenomeni localizzati di pioggia gelata.

Neve anche in Veneto.  Complici le temperature non basse la quota neve è attorno ai 1500-1600 metri ma nelle ultime 24 ore sono caduti diversi centimetri di neve anche nei centri abitati, come a Cortina, dove si sono depositati altri 10 centimetri di neve fresca. Le nevicate più abbondanti sono state tuttavia nella parte più occidentale della regione, con i 20 centimetri delle prealpi vicentine e i 18 del monte Tomba, nel veronese.

Traghetti a singhiozzo, corse di aliscafo cancellate per le isole del golfo di Napoli, chiusure sulla statale 145 Sorrentina. Sono i disagi causati dal maltempo in Campania, dove dalla mezzanotte di ieri la Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità di colore giallo. Pioggia e vento forte stanno creando problemi ai collegamenti via mare con Capri, Ischia, Procida, ed anche Sorrento e Pozzuoli. L’Anas, per le precipitazioni che stanno interessando la zona di Castellammare di Stabia, ha ritenuto necessaria la chiusura al traffico del tratto di strada statale 145 “Sorrentina” dallo svincolo di Castellammare Ospedale (km 3,600) allo svincolo di Castellammare Villa Cimmino (km 9,700), comprese le gallerie ‘Varano’ e ‘Privati’, in provincia di Napoli. L’interdizione al traffico è per motivi di sicurezza legati al limitato deflusso delle acque di monte effetto della ridotta sezione di scorrimento del torrente Rivo Calcarella dopo le piogge abbondanti dello scorso 6 novembre. I veicoli in transito utilizzano i percorsi alternativi di viabilita’ locale ed ex strade statali 366 “Agerolina” e 145.

 

Commenti
loading...