È morto a Brescia Azeglio Vicini, ct della Nazionale di Italia 90  

0
410

Agenpress –  Azeglio Vicini avrebbe compiuto 85 anni a marzo. È stato il tecnico degli azzurri ai Mondiali di Italia 90 ed è rimasto ct fino al 1991 prima di lasciare la Nazionale ad Arrigo Sacchi.

E proprio i Mondiali di Italia ’90 furono la sua più grande delusione e il maggior rammarico calcistico: “Avremmo meritato di vincerlo, siamo stati sfortunati. Non perdemmo mai sul campo: 6 vittorie e un pari arrivando terzi, l’Argentina fu sconfitta 2 volte e andò in finale con la Germania. Però in quelle notti conquistammo gli italiani, il loro affetto fu travolgente. Infatti la gara contro l’Argentina resta una delle partite più viste in tv di tutti i tempi”.

Azeglio Vicini, morto ieri sera nella sua abitazione di Brescia, città di residenza da sempre e dove sono nati i suoi tre figli, da tempo era malato. Una delle ultime uscite pubbliche è stata a marzo di un anno fa quando a Palazzo Loggia a Brescia presentò il suo libro “Azeglio Vicini. Una vita in azzurro” scritto con il figlio Gianluca e la moglie Ines.

Era nato a San Vittore di Cesena il 20 marzo del 1933, ma da oltre 50 anni viveva a Brescia. “Ho raggiunto un bel traguardo – disse, in occasione della festa per i suoi 80 anni – sono soddisfatto della mia vita, ho avuto momenti felici e altri meno, ho ricoperto incarichi importanti, comunque sia mi sono proprio divertito“.

Per omaggiarlo verrà osservato un minuto di raccoglimento su tutti i campi a partire dalla gara di questa sera di Coppa Italia tra Milan e Lazio e per tutto il prossimo week end.

Gian Piero Ventura lo ricorda come “un gentiluomo in campo e fuori, un tecnico che ha lasciato in tutti gli amanti del calcio un ricordo indelebile legato ai Mondiali ’90 e ad una Nazionale ricca di talenti cresciuti nella famiglia azzurra”.

“Se ne va un pezzo di storia del nostro calcio. Lo sport italiano perde un grande tecnico e un uomo straordinario. Ci mancheranno il suo stile e la sua misura. Grazie Azeglio per tutte quelle notti magiche”, dichiara il ministro per lo Sport Luca Lotti.

“L’Inter ricorda con affetto Azeglio Vicini, grande figura del calcio italiano #nottimagiche”. È il messaggio di cordoglio che il club nerazzurro pubblica su Twitter in ricordo dell’ex ct della Nazionale che guidò gli Azzurri a Italia 90. Vicini è mancato ieri sera, a Brescia.

Commenti