Roma. Trovato cadavere allo Stadio Flaminio in pieno degrado. Il Pd accusa Raggi

732

Agenpress – Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato questa mattina dentro lo stadio Flaminio di Roma, l’impianto sportivo di viale Tiziano, da anni in stato di abbandono. Da una prima ricostruzione, riportata da Il Messaggero, sembrerebbe si tratti di un uomo di circa 40 anni proveniente dallo Sri Lanka, ma in Italia senza permesso di soggiorno. Il cadavere dell’uomo è stato trovato riverso a terra, con il sangue che scendeva dalla testa.

A scoprirlo agenti della polizia locale, intorno alle 8.30, durante un controllo programmato. Secondo quanto si è appreso, il corpo era nei pressi dell’ingresso 16. Da chiarire le cause del decesso. Sul posto anche la polizia.

Lo stadio, progettato da Nervi, versa da diversi anni in stato abbandono ed è spesso rifugio di senzatetto.

“Lo Stadio Flaminio è ormai terra di nessuno, stamattina all’interno dell’impianto sportivo è stato ritrovato, dagli agenti di polizia, il cadavere di un uomo. Lo stadio, progettato da Nervi, versa in completo stato di abbandono, prima è stato trasformato dalla giunta Raggi in un parcheggio e ormai è un rifugio per i senzatetto. Ai progetti avanzati sull’impianto nessuna risposta. L’immobilismo della giunta M5s continua ad alimentare incuria e degrado ai danni dei cittadini della Capitale”, scrive in una nota il consigliere del Pd capitolino Antongiulio Pelonzi.

Commenti
loading...