USA. Trump caccia il segretario di Stato Rex Tillerson e nomina Mike Pompeo

0
255
Agenpress – Donald Trump ha rimosso dal suo incarico il Segretario di Stato (cioè il nostro “ministro degli Esteri”) Rex Tillerson, e lo ha sostituito con l’attuale direttore della Cia, Mike Pompeo, innescando così un domino di nuove nomine. Una decisione confermata da Trump in un tweet, che ha poi aggiunto: “Ho deciso da solo, ora Tillerson sarà più felice. Con Rex Tillerson non ci trovavamo d’accordo su alcune cose. Sull’accordo iraniano non la pensiamo allo stesso modo”.

Mike Pompeo si è ripromesso di lavorare per garantire “che la nostra nazione sia per sempre sicura, forte ed orgogliosa e potente e libera”: il direttore uscente della Cia scelto per sostituire Rex Tillerson si è detto “profondamente grato al presidente Trump: la sua leadership – ha reso l’America più sicura e non vedo l’ora di rappresentarla e di rappresentare il popolo americano davanti al resto del mondo per portare avanti la prosperità americana”.

Pompeo ha 54 anni ed è direttore della CIA dall’insediamento di Trump: prima era stato un deputato Repubblicano per il Kansas, ed è un esponente del cosiddetto Tea Party, cioè l’ala più radicale e liberista del Partito Repubblicano.
 Soltanto ieri, Tillerson si era espresso duramente riguardo all’avvelenamento dell’ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia Yulia Skripal avvenuto in Inghilterra, dicendo che era probabilmente colpa della Russia, che aveva definito una «irresponsabile forza di instabilità nel mondo»: oggi qualcuno ha ipotizzato che abbia parlato così liberamente perché sapeva già di essere licenziato (secondo il Washington Post lo sapeva da venerdì scorso). Un suo collaboratore ha detto ad Associated Press che Tillerson non ha ricevuto spiegazioni sul suo licenziamento, e che avrebbe voluto mantenere il suo incarico.
Commenti