Parma 2020: è Francesca Velani la coordinatrice del Piano Operativo

0
525

Agenpress. Francesca Velani, vicepresidente di Promo PA Fondazione e Direttore di LuBeC – Lucca Beni Culturali, è la coordinatrice del piano operativo di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020. L’annuncio è stato ufficializzato oggi, con una conferenza stampa, dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti, dall’Assessore alla Cultura Michele Guerra e dal presidente dell’Associazione “Parma io ci sto!” Alessandro Chiesi, alla presenza inoltre di Gaetano Scognamiglio, fondatore e presidente di Promo PA Fondazione.

Francesca Velani ha già curato il coordinamento e la redazione del dossier della candidatura della Città di Parma a Capitale italiana della Cultura 2020 insieme allo stesso assessore Guerra.

“Sono felice – ha commentato la Velani – di coordinare da oggi il piano operativo di Parma 2020, che considero non solo come un insieme di progetti ma come una strategia di lavoro vera e propria. Già per la redazione del dossier abbiamo portato avanti, tutti insieme, la fondamentale stabilizzazione del dialogo pubblico-privato ed è quello che mi propongo di continuare a fare nei prossimi mesi. Parma è una città ricca di energia e fatta di persone di grande entusiasmo e risorse”.

Per il sindaco Pizzarotti, “il progetto Parma 2020 dovrà coinvolgere anche le province limitrofe: la nomina della coordinatrice ci rende possibile iniziare a ragionare su questo grande obiettivo che ci siamo posti con la candidatura per rendere il nostro territorio attrattivo anche per soggiorni di lunga durata, dialogando e facendo rete anche con le realtà a noi vicine”.

L’assessore alla Cultura Guerra, che con le neo-nominata ha preparato il dossier che ha portato Parma alla vittoria del titolo, ribadisce la necessità di continuare a perseguire l’obiettivo: portare avanti quel rapporto pubblico-privato, già avviato nel periodo della candidatura, tra Comune di Parma, enti del territorio e le realtà private rappresentate da “Parma io ci sto!”. “L’obiettivo – ha detto Guerra – è costruire un modello di programmazione culturale di grande coinvolgimento della città che si fondi sul giusto equilibrio, armonizzato da Promo PA Fondazione, di cui Francesca è vice presidente, tra visione interna ed esterna alla città”.

“Sono molto contento di questa scelta”, ha commentato Alessandro Chiesi, presidente di “Parma io ci sto!”, la cui volontà “è quella di non essere solo sponsor ma di contribuire alle idee messe in campo per un progetto così importante per la comunità, nella consapevolezza che la cultura è elemento trasversale che coinvolge ogni aspetto della vita di ciascuno”.

Francesca Velani è, tra le altre cose, Direttore di Ener.Loc. – Energia Enti Locali e Ambiente. Laureata in Conservazione dei beni culturali definisce e realizza pubblicazioni, ricerche e progetti, tra cui si menziona la “Rete della Città della Cultura”, di cui fanno parte sia Parma che Lucca. Si tratta di una piattaforma di confronto e scambio tra le città aderenti, finalizzata a promuovere la programmazione strategica della cultura, come volano e strumento per lo sviluppo dei territori aderenti. Sarà questo un ulteriore strumento di connessione tra Parma e le altre realtà.

Commenti
loading...