Flat tax. Confesercenti. Positiva se fa partire il mercato interno. Aumento consumi +1,5%

0
119

Agenpress – “La flat tax potrebbe essere una rivoluzione positiva per tutti, il suo impatto però deve essere tale da rigenerare il motore dell’economia interna. Va però resa compatibile con esigenze di bilancio e deve garantire equità”.

Così la presidente di Confesercenti Patrizia De Luise nel suo discorso all’Assemblea Nazionale ricordando, in un altro passo del suo discorso, che “dal nostro mercato interno si genera quasi l’80% del PIL”.

“Una riforma fiscale intesa a ridurre il livello di prelievo ed il numero degli adempimenti gravanti sui contribuenti, è decisiva per liberare la capacità di spesa delle famiglie e delle imprese” ha proseguito il presidente di Confesercenti.

E secondo le stime  nell’anno di introduzione l’effetto della flat tax dovrebbe portare ad un aumento di 1,5 punti di consumi – pari a quasi 15 miliardi di euro in più – rispetto allo scenario base attuale, per poi assestarsi negli anni successivi in un aumento dello 0,2% (o due miliardi in più) all’anno.

La flat tax riporterebbe dunque, dopo dieci anni, i consumi degli italiani ai livelli precrisi. I risultati evidenziano anche un’accelerazione del Pil di 1,1 punti che però si verificherebbe solo nell’anno di introduzione, per poi riassorbirsi completamente in quelli seguenti.

Commenti