Stadio Roma. Parnasi si difende. Cena segreta con Lanzalone e Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza

739
Luca Parnasi (sx) l'attuale sottosegretario alla presidenza, il leghista Giancarlo Giorgetti, Luca Lanzalone (dx)

Agenpress – “Non ho mai commesso reati. Abbiamo lavorato per anni, 24 ore al giorno, solo per realizzare un progetto”. Lo ha detto ai suoi avvocati Luca Parnasi,l’imprenditore proprietario della società Eurnova che sta realizzando il progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Parnasi è tra i 9 arrestati nell’ambito di un’inchiesta su un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive.

E intanto spunta una cena segreta tra lo stesso Parnasi, Luca Lanzalone e l’attuale sottosegretario alla presidenza, il leghista Giancarlo Giorgetti.

Secondo quanto riportano Repubblica, Corriere della sera, Stampa, Messaggero, Fatto quotidiano, la cena si è svolta il 12 marzo a casa di Parnasi.

Si evince dalle intercettazioni contenute nell’informativa dei Carabinieri di Roma, allegate agli atti dell’inchiesta sul presunto giro di tangenti per accelerare il progetto del nuovo stadio della Roma. Sempre nell’ambito dell’inchiesta, secondo i quotidiani, comparirebbe nel registro degli indagati anche il presidente del Coni Giovanni Malagò. La notizia è riportata da Corriere della sera, Stampa e Messaggero.

 

 

Commenti
loading...