Alessandra Mussolini. “I vertici di FI sono allineati su una posizione che ci fa schiantare. Infatti siamo al 9%”

580

Agenpress. “La base è con me, le mie idee sono condivise dalla gente comune. I vertici del partito, invece, sono allineati su una posizione che ci fa schiantare. O tu a Salvini dicevi che non poteva fare il governo con i cinque stelle, oppure lo segui quando fa cose che sono nel programma del centrodestra. Ora invece ci ritroviamo all’opposizione con il Partito Democratico.

O vogliono fare un accordo con il Pd, oppure questa condizione per noi è impossibile da sostenere. Tu voti contro il tuo programma di governo, questo i cittadini non possono capirlo. E infatti siamo al nove percento. Non è che i cittadini sono scemi e i vertici del partito sono intelligenti. Bisogna fargli capire che stai votando contro il leader del centrodestra, che è Salvini, perché sei all’opposizione. Così facciamo il controcanto sbiadito e stanco, vecchio, del Partito Democratico. Non so così in che condizioni arriveremo alle prossime elezioni europee. E non ci riuniamo da nove mesi”.

“I vertici si riuniscono in tre, tra di loro. In modo quasi autistico. Ormai abbiamo più comitati che voti. Io le cose che penso le dico, le ho scritte. Più di questo non posso fare. Non voglio lasciare Forza Italia, possibile che uno non possa dire quello che pensa? Io mi sono rotta di stare in silenzio ad accettare supinamente tutti gli errori che vengono fatti. Mi stanno andando contro le posizioni del centrodestra.

Con questa operazione contro Salvini e contro il Governo ci stiamo mettendo dalla parte di chi ha perso, ma noi le elezioni le abbiamo vinte. Ho perso i freni inibitori, dico sempre quello che penso. Questo è il momento in cui si deve parlare. Non ho incarichi? Chi se ne frega, almeno parlo!”

Commenti
loading...