Dl dignità. Gli imprenditori veneti contro il governo. Crea disoccupazione

612

Agenpress –  “Il decreto dignità, se confermato nella sua impostazione, è destinato a incidere in maniera pesantemente negativa sull’occupazione e sulle imprese.

Le rigidità che esso introduce avranno il solo effetto di far perdere le occasioni di lavoro che un’economia sia pure in fragile ripresa sta creando”.

Gli imprenditori veneti si schierano contro il decreto Dignità del Governo, evidenziando tutti i rischi su occupazione e ripresa. È l’analisi che il presidente e il vice presidente vicario di Assindustria Venetocentro, Massimo Finco e Maria Cristina Piovesana, hanno tracciato oggi nel doppio incontro sul tema svoltosi tra Treviso e Padova. Appuntamenti ai quali hanno preso parte oltre 600 imprenditori del Nordest e responsabili delle risorse umane.

Secondo i vertici dei Assindustria VenetoCentro, “il rischio è di azzerare una tendenza virtuosa che solo in Veneto ha visto nel primo trimestre 2018 un saldo positivo di 53.200 nuovi posti di lavoro e la crescita dei contratti a tempo indeterminato (29.500, +26%), specie per effetto della transizione dai contratti a termine”.

Commenti
loading...