Maullu(FI): “Governo chiarisca sue posizioni su Tav e Asti-Cuneo”

350

Agenpress. “Il governo gialloverde dovrà fornire delle immediate chiarificazioni in merito allo sviluppo infrastrutturale del Piemonte, perché il completamento di alcune opere strategiche appare fortemente a rischio: non solo per quel che riguarda la TAV, ma anche per la Asti-Cuneo, al cui completamento mancano solo 9 chilometri.

Si tratta di un’opera fondamentale per la mobilità e per il turismo del Piemonte, per cui deve essere assolutamente terminata: il ministro Toninelli ha addirittura minacciato di rimettere in discussione l’opera, il che è completamente inaccettabile. Per trasportatori e commercianti, la definitiva interruzione dei lavori potrebbe costare circa 100 milioni all’anno.

La nostra intenzione è di organizzare un confronto aperto con i sindaci delle Langhe e del Roero, in modo tale da poter raccogliere le loro istanze e portarle direttamente all’attenzione del ministro Toninelli. Le opere strategiche devono essere portate a compimento, perché rappresentano un efficace volano per la crescita dei territori che attraversano.

Quanto alla Tav, siamo assolutamente d’accordo con il governatore Chiamparino: serve un referendum popolare, perché il territorio ha bisogno di risposte chiare”.

 

Commenti
loading...