Monte Bianco. Trovati i corpi dei 3 alpinisti italiani. Erano in fondo a un crepaccio

0
294

Agenpress – Sono stati ritrovati i corpi dei tre alpinisti italiani dispersi sul versante francese del Monte Bianco.

Martedì mattina Alessandro Lombardini, guida del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Bardonecchia, è partito alla volta dell’Aguille Verte (4122 metri di altitudine) in compagnia del fratello Luca e della fidanzata Elisa Berton. Da quel giorno i telefoni cellulari dei tre giovani sono rimasti spenti.

Erano in fondo a un crepaccio. Un corpo, quello di Luca Lombardini, è già stato recuperato. Gli altri due corpi sono stati avvistati nelle vicinanze ma non sono stati ancora recuperati, come hanno riferito all’Afp fonti del soccorso alpino e della prefettura dell’Alta Savoia.  I compagni di cordata, la fidanza Elisa Berton, 27 anni, e il fratello Alessandro, di 28, verosimilmente erano legati a quello di Luca ma i soccorritori, per effettuare il recupero, hanno dovuto tagliare la corda.

Il corpo di Luca Lombardini è stato trasportato nella camera mortuaria di Chamonix, dove è stato riconosciuto ufficialmente. Le operazioni di recupero al momento sono sospese. Riprenderanno nei prossimi giorni a cura del Peloton de gendarmerie d’haute montagne di Chamonix. Alle ricerche di questi giorni hanno preso parte anche i colleghi di Alessandro Lombardini, i militari del Sagf di Bardonecchia, insieme a quelli di Entrèves.

Commenti