Nave Diciotti. Procura indaga per sequestro di persona. Garante detenuti: “migranti privati di libertà”

0
356

Agenpress – Il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio, titolare dell’inchiesta per sequestro di persona e arresto illegale è salito a bordo della nave intorno alle 16.30. La situazione sulla nave Diciotti “è critica”, ha detto dopo essere rimasto per un’ora e mezzo sull’imbarcazione. Il magistrato ha spiegato che ci sono diversi casi di scabbia, e riguardo ai 29 minori ha avvertito: “Non possono essere ancora trattenuti; in base alle convenzioni internazionali e alla legge italiana i minori non accompagnati hanno il diritto di sbarcare”. In tal senso era stata avanzata poco prima una richiesta da parte della procura dei minori di Catania.

“Dobbiamo fare un’attenta valutazione: la politica ha tutta la legittimità di prendere delle decisioni, ma queste decisioni non possono cozzare, contrastare con quanto previsto dalla Costituzione Italiana e dal codice penale. L’ipotesi di trattenimento illecito di persone a bordo è la conferma. E’ in piedi”, ha aggiunto Patronaggio. Rispondendo ai giornalisti sull’ipotesi di reato di sequestro di persona, il magistrato ha risposto: “Ci sono valutazioni da fare attentamente sull’ipotesi di privazione della libertà personale e le faremo. E’ una situazione di potenziale illegittimità che stiamo ancora valutando”.

I 177 migranti a bordo della nave Diciotti sono “da quasi una settimana privati di fatto della libertà’ senza alcuna base legale e tutela giudiziaria”. Lo dice il Garante nazionale dei detenuti, che domani visiterà’ con una sua delegazione l’imbarcazione della Guardia Costiera ormeggiata a Catania. La visita è stata stabilita dal presidente Mauro Palma, si legge in una nota, “in forza dei poteri conferiti all`Autorità’ di garanzia in quanto Meccanismo di prevenzione nazionale ai sensi del Protocollo opzionale alla Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti (OPCAT): accesso a tutti i luoghi di privazione della libertà siano essi de iure o de facto, accesso a colloqui riservati con tutte le persone private della libertà’ e a tutta la documentazione”.

Commenti
loading...