Nave Diciotti. Altri 16 migranti sbarcano per motivi sanitari

0
347

Agenpress – L’ufficio di Sanità marittima di Catania ha ordinato lo sbarco immediato dalla nave Diciotti di 11 donne e 5 uomini, di cui due con sospetta tubercolosi. Il gruppo è sbarcato per motivi sanitari e in questi casi non serve il via libera del Viminale. Sulla Diciotti, dove nei giorni scorsi erano stati segnalati anche diversi casi di scabbia, sono rimaste complessivamente 124 persone tra eritrei, migranti delle Isole Comore, bengalesi, siriani, un egiziano ed un somalo. Mercoledì scorso erano già scesi dalla nave 27 minori non accompagnati.

Intanto a Roma il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio ha ascoltato come persone informate dei fatti alcuni funzionari del ministero dell’Interno nell’ambito dell’inchiesta sulla nave della Guardia Costiera ferma nel porto di Catania. Le audizioni si sono tenute negli uffici della Procura di Roma.

Sui migranti si sta consumando un duro scontro tra il governo italiano e l’Europa, dopo il nulla di fatto dalla riunione degli sherpa a Bruxelles sul caso Diciotti e più in generale su un documento sugli sbarchi. Di Maio e Salvini minacciano di non pagare la quota dell’Italia all’Ue se non si trova una soluzione sugli sbarchi, ma la risposta comunitaria è durissima: “Così non si va da nessuna parte”

Commenti
loading...