Diciotti, Guido Crosetto (FdI): Vicenda politicizzata, ridicolo incriminare Salvini, improprio parlar di quarantena

0
788

Agenpress. Salvini ha fatto seguire alle parole i fatti, ha fatto o sta cercando di fare le cose che diceva che avrebbe fatto, e qualche risultato c’è stato, soprattutto nel riuscire a rendere consapevoli l’Europa e il mondo di un problema che ha avuto un grande impatto su di noi, e della sua gravità.

Salvini ci sta provando, contro tutto e contro tutti, dimostrando determinazione e coraggio. Devo dire che si è trovato al suo fianco in questa battaglia principalmente Giorgia Meloni, che pur non essendo in maggioranza si è fatta presente con costanza, anche nei momenti di difficoltà, senza dubbio e senza dubbi.

L’incriminazione sulla vicenda Diciotti è ridicola, e non perché lo dico io, lo dicono i magistrati. Uno Stato può decidere di non far scendere per un periodo delle persone da una nave, questo non è sequestro di persona. Il termine “quarantena”, poi, mi sembra usato in modo improprio.

Il ministro dell’interno ha la facoltà di verificare chi è che vuole scendere sul suolo italiano, e anzi dovrebbe sempre farlo, prima di consentire lo sbarco. Accertamenti dovrebbe farne anche il ministro della salute, e per la verità dovrebbe essere una preoccupazione che sta a cuore a tutti.

Hanno voluto esagerare la vicenda Diciotti e dargli una valenza politica, e hanno trovato un magistrato, ne abbiamo tantissimi in Italia, pronto a diventare famoso utilizzando una scusa. Non è il primo, non sarà l’ultimo. Questo è un modo di fare magistratura che ha distrutto ai miei occhi completamente la credibilità della magistratura stessa.

Così l’onorevole Guido Crosetto (FdI).

Commenti
loading...