Caccia al Cinghiale. Morto un ragazzo. Lorenzo Croce (AIDAA): “Quel cacciatore è un assassino”

0
622

Agenpress. “Ora vada il presidente  della Liguria Toti a spiegare ai genitori  la morte del ragazzo di diciannove anni ammazzato da una fucilata sparata da un cacciatore, vada Toti a spiegare perchè un ragazzo che esce di casa può morire cosi, visto che il presidente della Liguria si è vantato con la sua Giunta nei giorni scorsi di non aver fatto pagare la tassa per il primo anno di caccia ai nuovi cacciatori, vada lui a spiegare questo assassinio ai parenti del ragazzo”.

Durissimo il presidente di AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) Lorenzo Croce sulla morte del giovane diciannovenne ucciso da una fucilata sparata da un cacciatore ad Apricale in Liguria.

Il ragazzo è stato raggiunto da una fucilata sparata da un cacciatore questa mattina alle 8, il cacciatore pare lo abbia scambiato per una preda durante una caccia al cinghiale.

Il presidente AIDAA “Quel cacciatore è un assassino e non ci vengano a raccontare la favola dell’incidente di caccia. Gli assassini- conclude Croce- devono stare in galera e questo cacciatore deve essere arrestato subito”.

Commenti
loading...