Violenza sulle donne: se lo Stato non paga gli interventi chirurgici ricostruttivi

0
2460

Agenpress – Giulio Basoccu, Chirurgo plastico ricostruttivo e Presidente di Secondo Cuore Onlus, è intervenuto alla trasmissione ‘Tutto in famiglia’ condotta da Livia Ventimiglia e Annalisa Colavito su Radio Cusano Campus in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

Il Sistema Sanitario Nazionale non riconosce la copertura per le operazioni estetiche legate ad una violenza subita

“Grazie all’opera di Secondo Cuore si presentano a noi pazienti che non hanno trovato riscontro nel Sistema Sanitario Nazionale rispetto ad una condizione estetica violata e compromessa. L’elemento della dignità legata all’estetica non è preso in considerazione dal nostro Sistema Sanitario Nazionale. Il problema estetico, derivante da una violenza subita, per molte donne è importante ma non viene riconosciuto come tale. La nostra Onlus cerca di colmare questo vuoto. Non riconoscere l’importanza dell’esigenza estetica relegandola ad una necessità frivola significa perpetrare nuovamente il trauma della paziente. Gli uomini hanno il limite di non cogliere la sensibilità femminile con un atteggiamento spesso superficiale e poco aperto a comprendere l’altro genere con tutte le sue variabilità. Maggiore attenzione nei confronti dell’altro genere ci permetterebbe di scoprire un mondo straordinario e quindi di rispettarlo maggiormente.”

 Una mostra dedicata alle donne

“In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne sarà inaugurata venerdì 23 novembre alla Galleria di Arte Moderna di Roma la mostra ‘Ritagli di donne’ dell’artista Benedetta Montini. Secondo Cuore sostiene quest’iniziativa di grande rilevanza sociale. L’artista è particolarmente dotata e affronta fra gli argomenti tematiche legate alla sofferenza sulle donne. Lo scopo è ‘fare violenza’ sulla sensibilità di tutti noi, soprattutto degli uomini, per fare luce su un argomento che è una piaga della nostra contemporaneità.”

Commenti
loading...