Manovra. Conte,invieremo repliche all’Europa. Riforme in linea con raccomandazioni Ecofin

0
366

Agenpress – Il governo italiano potrà inviare all’Europa le sue “controdeduzioni” sulle manovra e trasmetterà “una replica ben articolata ed esaustiva allo scopo di illustrare i programmi e le decisioni”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, riferendo alla Camera sulla manovra. “Puntualizzeremo gli effetti della manovra sulla crescita. L’Eurogruppo di luglio aveva chiesto all’Italia” di “contenere la crescita primaria entro lo 0,1%. Secondo l’opinione della commissione il documento mandato dall’Italia prevede un deterioramento dello 0,9% allontanando il Paese dal conseguimento nel medio termine che garantisce l’equilibrio di bilancio”.

Nella risposta all’Ue “ribadiremo e puntualizzeremo gli effetti della manovra sulla crescita: ci sarà un’accelerazione degli investimenti e rimodulazione in Parlamento di alcuni interventi se possono accrescere gli effetti positivi sulla crescita senza alterare ratio e contenuti”.

“L’impulso alla crescita ci sarà con l’accumulazione di capitale e al centro del progetto ci sono investimenti pubblici che devono favorire quelli privati con un aumento del recupero delle forze lavoro del settore privato. Si prevede anche un aumento complessivo della sua produttività garantito dal ricambio generazionale a seguito degli interventi sulle regole di pensionamento. In elaborazione c’è poi un dlgs di ampia portata in materia di contratti pubblici come pure un ddl delega di codificazione di alcuni settori per avere un quadro regolatorio più certo”.

Le politiche economiche e le riforme che il governo italiano sta mettendo in campo sono “perfettamente in linea con le raccomandazioni” giunte dall’Ecofin, ha aggiunto Conte  citando le dismissioni immobiliari, le semplificazioni, la riforma dell’insolvenza e “lo stretto monitoraggio della spesa allo scopo garantire rispetto assoluto rapporto deficit-Pil”.

Commenti
loading...