Di Maio pensa ad un “nuovo boom economico. Creiamo le autostrade digitali”

0
319

Agenpress – “Un nuovo boom economico potrebbe rinascere: negli anni ’60 avemmo le autostrade, ora dobbiamo lavorare alla creazione delle autostrade digitali”. Lo afferma il ministro dello Sviluppo e vicepremier, Luigi Di Maio, intervenendo agli Stati generali di consulenti del lavoro.

“Quello che vogliamo realizzare per l’Italia passa da una visione dei prossimi 10 anni”, sostiene il ministro che citando Olivetti, ricorda: “il lavoro è la più grande sfida del nostro tempo. L’Italia deve essere in prima linea in questa fase di trasformazione, facendo del nostro Paese una smart nation”.

Il vicepremier dichiara poi la sua visione circa il futuro dell’Inps: “Dobbiamo farla finita con l’uomo solo al comando; nell’Inps serve più pluralismo, coinvolgendo le categorie professionali”.

E nel parlare di lavoro il ministro lancia un messaggio al sindacato, assicurando la revisione degli stipendi della categoria. “Nel decreto su quota 100 e reddito di cittadinanza ci sarà la norma che finalmente porta alla normalità gli stipendi dei sindacalisti”.

“Io non vedo nessuna provocazione e nessuna volontà di strappare, semplicemente portiamo avanti delle istanze come forze politiche. Noi portiamo avanti le nostre campagne come forze politiche che stanno insieme in un contratto, ma nelle elezioni saremo l’uno contro l’altro. Non posso che apprezzare come stiamo portando avanti il lavoro perché una soluzione la troviamo sempre. Non bisogna meravigliarsi che tra due forze politiche ci sia una competizione leale: è normale che sia cosi’, alla fine le cose si risolvono tutte”, ha dichiarato Di Maio rispondendo a chi gli chiedeva se sia preoccupato per le ‘provocazioni’ e se tema ‘strappi’ da parte di Matteo Salvini.

Commenti
loading...