Home Cronaca Di Maio: 14 arresti, nessuno scampo per il caporalato

Di Maio: 14 arresti, nessuno scampo per il caporalato

0
334

Agenpress. Quando ho scelto di diventare ministro del Lavoro l’ho fatto pensando anche a tutte le storie che migliaia di lavoratori disperati mi hanno raccontato nei miei 5 anni da parlamentare. Ci sono ancora persone che vengono maltrattate sul posto di lavoro, altre costrette a lavorare in condizioni disumane. Tutto questo non è più tollerato – dichiara Luigi Di Maio – .

Proprio stamattina è stata smantellata un’organizzazione criminale in Basilicata e 14 persone sono state arrestate. Sono solo i primi frutti dell’operato dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro in collaborazione con le procure e le forze dell’ordine e sapevo che sarebbero arrivati quando ho chiamato a guidarlo un generale dei Carabinieri come Leonardo Alestra. Finalmente riportiamo giustizia e legalità nel mondo del lavoro.

Ma è solo l’inizio. Nel 2019, con le risorse inserite in legge di Bilancio, ci sarà un rafforzamento dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro che consentirà un’azione ancora più incisiva nel contrasto al caporalato e al lavoro nero. L’impegno del ministero è massimo nella lotta agli abusi sul lavoro e il tavolo permanente sul caporalato – istituito a dicembre – è ormai operativo ed è il luogo in cui tutte le istituzioni si incontrano e si confrontano per debellare questo vergognoso fenomeno: il Governo dice basta concretamente a sfruttamento e abusi nel mercato del lavoro – conclude Di Maio – .

Commenti
loading...

Nasce la prima agenzia di stampa animali

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com