Abruzzo. Istituto Cattaneo. M5S, il vero sconfitto. Risultato è un campanello d’allarme

0
319

Agenpress – Un risultato che “non può essere derubricato come un calo fisiologico di un partito che sconta ancora un debole radicamento territoriale, ma è un primo e rilevante campanello d’allarme”.

E’ quanto emerge dall’analisi dei dati sulle elezioni regionali fatta dall’Istituto Cattaneo di Bologna. Il voto abruzzese, secondo i ricercatori coordinati da Marco Valbruzzi, non segna solamente una battuta d’arresto, ma “sembra essersi invertito un trend di crescente espansione elettorale”. Del calo dei 5 stelle beneficia soprattutto la Lega, che nelle elezioni di cinque anni fa non era addirittura presente.

“Dopo un anno di governo  il partito di Salvini ha più che raddoppiato i suoi consensi in una regione dove cinque anni fa neppure si presentava, dimostrando l’efficacia della sua duplice strategia politica, di progressivo logoramento nei confronti del M5s e di crescente predominio all’interno del centrodestra”.

Per il Pd e il centrosinistra, invece, il bilancio è in chiaroscuro, “una piccola boccata d’ossigeno dopo il tracollo delle ultime elezioni politiche: gli elementi incoraggianti derivano più dalla capacità di espansione della coalizione che non dalla tenuta del Pd, che rimane in una traiettoria discendente. Soltanto in questa versione ampia o allargata, lo schieramento di centrosinistra sembra essere ancora competitivo con M5s e centrodestra”.

Commenti
loading...