Bellanova. “Pd partito dei ricchi? Abbiamo lavorato per affrontare e risolvere i problemi. Anche quelli più spinosi”

0
353

Agenpress – “Non faccio la lezione a nessuno ma ritengo che il lavoro svolto al Governo in questi anni sia un’esperienza e un valore da difendere. Arrischio a dire che sarebbe stato importante poter contare su contributi autorevoli che oggi ascoltiamo e che certo – se fossero venuti – non sarebbe mancato l’ascolto e l’interesse da parte di chi, come me, ha tentato di affrontare e tentare di risolvere l’enormità dei problemi lasciati insoluti sul tavolo, Ilva e Bagnoli per tutti.

Lo dice la senatrice Teresa Bellanova (PD).  Affermare che il Pd sia il partito dei ricchi rischia di suonare ingeneroso anche per le migliaia e migliaia di nostri militanti e iscritti, convinti della necessità di una politica riformista per il futuro del paese, capace di saldare inclusione e crescita. Ed è atto importante che, proprio dinanzi alla nostra comunità politica, l’unica che ancora nel nostro Paese resiste e può chiamarsi tale, ognuno voglia e sappia assumere anche le proprie responsabilità su una crisi del centro-sinistra, in Italia e in Europa, e del Pd, che non scopriamo certo oggi e che è poco onesto intellettualmente addebitare all’ultimo tratto a meno di non voler ridurre ad aneddoto qualcosa di estremamente più serio e complesso.
Affrontiamola con coraggio perché è necessario parlarsi a viso aperto. Non continuiamo a giocare di spighetto. Affrontiamo con uguale coraggio le contraddizioni che l’Europa ci consegna. Anche quelle dovute ad un allargamento bulimico uno dei cui esiti è stata la creazione di colonie interne e la concorrenza sleale tra paesi dell’Unione. Abbiamo così tante questioni serie da affrontare che tirare la volata a questo o a quello è proprio il più inutile e autolesionista dei giochi”.

Commenti
loading...