Sostenibile e salutare, il biologico che fa bene

0
2208
                        Sostenibile e salutare, il biologico che fa bene

Prodotti raffinati, cibi OGM, frutta e verdura fuori stagione, pietanze apparentemente semplici che nascondono tanti (troppi) componenti non sempre tutti salutari: questi sono alcuni dei problemi dell’alimentazione moderna, legata molto spesso al principio del “fast food”, del cibo veloce da reperire o da cucinare che nasconde numerose insidie per la salute.

Da tutti questi mali dell’alimentazione soprattutto occidentale si sta tentando di scappare cercando di invertire la tendenza e sfruttando le nuove conoscenze scientifiche per un ritorno ad una cucina sana e salutare.

Si potrebbe replicare che non è sempre facile o possibile fare la spesa direttamente dal contadino, ma la risposta a questa obiezione è semplice e si trova nell’e-commerce, ossia nella vendita di prodotti biologici e sani su piattaforme presenti sul web come Sorgentenatura.it.

                        Certificazione del biologico e sicurezza per il consumatore

Enti autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali effettuano controlli sui prodotti delle aziende che fanno richiesta del riconoscimento della qualifica di “biologico” per certificare la presenza dei requisiti previsti dalla normativa europea recepita nel nostro ordinamento.

Per questo motivo i prodotti che presentano la dicitura “biologico” non solo sono sani ed ecosostenibili, ma sono anche assoggettati a numerosi e scrupolosi controlli, le cui modalità e frequenza sono stabilite in base alla normativa nazionale.

Questo significa che consumare cibi biologici dà al consumatore una sicurezza in più che lo preserva dal mangiare alimenti coltivati con fertilizzanti chimici o pesticidi dannosi, lavorati con l’utilizzo o l’aggiunta di prodotti estranei e quindi rispettosi non solo della salute dell’uomo, ma anche della Natura.

                        I prodotti biologici a cui non rinunciare

Per uno stile di vita sano che comprende un’alimentazione salutare, ci sono alcuni cibi che è preferibile consumare quando riportano la dicitura “biologico”.

Le farine rientrano sicuramente fra i prodotti che normalmente vengono più trattati, sia in fase di coltivazione del cereale che in fase di raffinazione. Le farine bianche, oltre ad essere prodotte senza la crusca e il germe e quindi private di una fonte di fibre, perdono molti nutrienti come vitamine e acidi grassi nel processo di lavorazione e spesso vengono sbiancate con l’utilizzo di agenti chimici.

Consumare farine integrali e biologiche non solo evita passaggi inutili nel processo di lavorazione, ma garantisce un prodotto più nutriente.

Anche il latte vaccino subisce l’influenza dei prodotti chimici presenti sul foraggio ingerito dall’animale. Per questo è preferibile consumare latte biologico o, meglio ancora, bevande vegetali biologiche come il latte di riso, di soia o di mandorla.

                        Non solo cibo

Nel quotidiano, oltre al cibo che mettiamo in tavola, è possibile usare prodotti bio in sostituzione di prodotti chimici potenzialmente dannosi per l’uomo e per l’ambiente.

È il caso dei prodotti per l’igiene personale, come saponi e creme per il corpo, ma anche oli, sali e bevande vegetali per la produzione casalinga di shampoo e scrub, o della cosmesi biologica per un make-up meno aggressivo per la pelle.

L’utilizzo di prodotti eco-biologici, sicuri per l’uomo e meno dannosi per l’ambiente, è preferibile anche per la pulizia della casa e per la cura degli animali domestici.

 

Commenti
loading...