Milano. 400 cani nei campi rom. Servono controlli, molti sono di razza

0
4404

Agenpress – L’ultima segnalazione di decine di cani di piccola taglia forse usati per la raccolta delle elemosine dagli zingari a Milano è arrivata nei giorni scorsi dalla consigliera comunale del gruppo misto Silvia Sardone che si era recata a ispezionare uno di questi campi trovandoci molti cani. Ed effettivamente le cose stanno cosi, infatti nei campi rom di Milano (ufficiali o abusivi che siano) si contano complessivamente oltre 400 cani nessuno o quasi microchippato. Da dove provengono questi cani,molti dei quali di razza?

Quanti sono quelli regolarmente intestati ai residenti nei campi? Quanti invece hanno i chip dei padroni ai quali sono stati rubati? E infine quanti sono i cani effettivamente usati per la raccolta delle elemosine, e quanti invece usati per filiare per poi potersi vendere i cuccioli di razza? ”

Sono domande legittime e non ci si venga a parlare di razzismo- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- in quanto tutti sappiamo che furono abbandonati dagli zingari i cani ritrovati nei mesi scorsi alcuni dei quali risultavano rubati da sette anni ai legittimi proprietari ed erano stati abbandonati dalle famiglie del campo di Via Bisbino dopo un irruzione dei giorni precedenti della polizia di stato. Ci chiediamo se non sia il caso che la polizia locale e le altre forze dell’ordine che sono a conoscenza delle decine di cani rubati nelle case perché regolarmente denunciati facciano dei controlli mirati leggendo i microchip dei cani presenti nei campi rom, e sequestrando senza mezzi termini quelli che non appartengono a questi messeri”.

Commenti
loading...