Tumore. Freddo, lozione e shampoo contro la perdita dei capelli dopo chemioterapia

0
641

Agenpress –  “È il primo centro di ricerca multidisciplinare al mondo focalizzato sul raffreddamento del cuoio capelluto e porterà la ricerca su questo tema a un altro livello”.

Lo spiega il dottor Nikolaos Georgopoulos,  co-direttore, dell’Università di Huddersfield, nel Regno Unito, che mira a raggiungere questo traguardo combinando il raffreddamento del cuoio capelluto – che ha già dimostrato di essere efficace – con uno shampoo o una lozione appositamente formulati.

La perdita di capelli è uno degli effetti collaterali più tenuti del trattamento del cancro, ma  potrebbe in futuro non avvenire più.

Il centro lavorerà a un’eliminazione del 100% e una delle chiavi sarà la coltivazione di follicoli piliferi in laboratorio. Ciò, tra l’altro, consentirà una ricerca dettagliata sulla tossicità dei farmaci chemioterapici. In fase di sviluppo e presto brevettato sarà l’uso di un prodotto naturale che, se usato in tandem con il raffreddamento del cuoio capelluto, ha il potenziale di aumentare il tasso di successo all’80% o addirittura di eliminare completamente la perdita di capelli.

Questo prodotto potrebbe essere somministrato tramite appunto uno shampoo o una lozione appositamente formulati, da utilizzare appena prima e durante il trattamento. Una combinazione con l’uso del raffreddamento del cuoio capelluto potrebbe diventare secondo i ricercatori una procedura standard per la chemioterapia.

La ricerca, presso un nuovo centro sul raffreddamento del cuoio capelluto da 1 milione di sterline stabilitosi presso l’Università, di cui fanno parte anche biologi ed esperti di design tecnologico, con il sostegno dell’azienda Paxman aiuterà il raggiungimento del traguardo della perdita zero dei capelli.

 

Commenti
loading...