Don Dante Carraro: “commozione intensa, un gesto sconvolgente il Papa bacia i piedi del leader africano”

0
807

Agenpress. “È stato un momento di commozione intensa, un gesto sconvolgente, che io definisco rivoluzionario”. Così don Dante Carraro, direttore di Medici con l’Africa Cuamm, organizzazione impegnata in Sud Sudan dal 2006, commenta il gesto di Papa Francesco che si è chinato a baciare i piedi dei leader di quel Paese africano.

“I potenti del Sud Sudan stanno umiliando il loro Paese – spiega il sacerdote – con una lotta fratricida che sta facendo male alle fasce più povere della popolazione. Quell’inchinarsi del Papa mi è parso quasi un grido di dolore: un portare ai piedi di quei leader le sofferenze, le umiliazioni di quella gente e contemporaneamente l’affermazione che il potere deve essere vinto dal servizio, dal mettersi in ginocchio, dal dono, dall’accompagnare, dall’essere con”.

“È stato un gesto che mi ha commosso”, continua don Carraro. “Ho in mente le mamme che in Sud Sudan non hanno accesso alle strutture sanitarie per un parto, perché le strade sono insicure. I bambini che crescono malnutriti perché quando c’è insicurezza nel Paese è difficile coltivare un campo, procurarsi del cibo. Ecco, il Papa è stato capace con quel gesto di esprimere con tutta la sua persona la necessità di non dimenticare gli ultimi”.

Commenti
loading...