Roma. Duro colpo ai clan Casamonica, Spada e Di Silvio. 23 arresti per estorsione e usura

0
183

Agenpress – 23 persone sono state arrestate  nell’ambito dell’inchiesta Gramigna bis della Dda di Roma.  L’operazione è scattata all’alba e ha visto all’opera circa 150 carabinieri del comando provinciale di Roma con l’ausilio di unità cinofile e del personale dell’ottavo reggimento Lazio.

Tra loro appartenenti alle famiglie dei Casamonica, Spada e Di Silvio. Il gip Gaspare Sturzo ha disposto, inoltre, in un caso gli arresti domiciliari e due obblighi di firma oltre che il sequestro di un immobile ad Anzio, di due auto e una società. In totale sono 32 le persone indagate per i reati, a vario titolo, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e spaccio di droga, commessi in alcuni casi con l’aggravante del metodo mafioso.

Nel corso delle perquisizioni questa mattina sono stati rinvenuti beni per 400 mila euro. In tema di esigenze cautelari il gip scrive che “nel caso di specie non risulta acquisito alcun elemento che autorizzi a ritenere che le esigenze cautelari potrebbero essere salvaguardate mediante una misura diversa dalla custodia cautelare in carcere, soprattutto per quanto sopra valutato circa la persistenza delle esigenze cautelari, anzi sono stati acquisiti diversi eventi che depongono in sensi esattamente contrario”.

 

Commenti
loading...