Shoah. Conte, vigilare su forme di antisemitismo. Anche a Roma episodi violenza razzista

0
244
Foto di repertorio

Agenpress –  “L’oblio è il più micidiale alleato dell’odio, rischia di far rivivere seppur in forme diverse gli orrori di quel passato. Occorre vigilare di fronte al riaffiorare, in forme latenti o esplicite, di forme di antisemitismo”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte incontrando 800 ragazzi russi, di origine ebraica, al Tempio Maggiore di Roma.

“L’antisemitismo, quello di ieri e quello di oggi, è un suicidio dell’uomo europeo che, disprezzando e rifiutando l’ebreo, disprezza e rifiuta se stesso, nega una parte fondamentale della sua identità”.

“Nelle mie funzioni di Presidente del Consiglio, nell’esprimere la ferma condanna nei confronti di episodi riprovevoli che si sono purtroppo intensificati negli ultimi tempi – ha aggiunto – desidero, da questo luogo così evocativo, ribadire ancora una volta l’impegno dell’Italia, in Europa e nel mondo, per tutelare e promuovere la libertà religiosa e il dialogo e per combattere, senza esitazioni, ogni forma di discriminazione e di intolleranza”.

“La responsabilità, frutto più maturo della nostra naturale condizione di libertà, richiede la massima attenzione e la più ferma determinazione affinché l’umanità non riviva mai più i fantasmi del passato – ha sottolineato Conte -. Quanto più ci si allontana dagli anni della Seconda Guerra Mondiale, quanto più sparisce la generazione dei testimoni diretti della tragedia dell’Olocausto, tanto più deve accrescersi la nostra responsabilità, personale e collettiva, a tutti i livelli, per vivificare la Memoriaö.

Commenti
loading...