Novartis, AbbVie, Bayer, Bristol Myers Squibb lasciano la Russia. Proventi donati all’Ucraina

- Advertisement -

AgenPress – Una linea crescente di produttori di farmaci occidentali si sta ora ritirando dalla Russia mentre l’invasione dell’Ucraina entra nella sua terza settimana completa.

Novartis sospenderà tutti gli investimenti russi e le attività di marketing e farà anche una donazione di 3 milioni di dollari (2,3 milioni di sterline) a varie ONG.

- Advertisement -

Eli Lilly afferma di aver interrotto gli investimenti, le promozioni, le sperimentazioni cliniche e l’esportazione di farmaci non essenziali. Donerà anche i profitti delle restanti vendite in Russia agli aiuti umanitari.

Anche AbbVie, Bayer, Bristol Myers Squibb, Pfizer e Sanofi hanno recentemente annunciato che interromperanno alcune operazioni nel paese.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati