Dati Covid in tempo Reale

All countries
521,401,470
Confermati
Updated on 16 May 2022 18:43
All countries
477,820,751
Ricoverati
Updated on 16 May 2022 18:43
All countries
6,288,884
Morti
Updated on 16 May 2022 18:43

Pakistan. 26enne condannata a morte per impiccagione per aver offeso Maometto su WhatsApp

- Advertisement -

AgenPress – Aneeqa Ateeq, 26 anni, era stata arrestata nel maggio 2020 e accusata di aver condiviso “contenuti blasfemi” su WhatsApp, tra cui le vignette del profeta Maometto.

Oggi la condanna a morte. Le caricature di Maometto sono vietate dall’Islam e la blasfemia è una questione estremamente delicata nella nazione a maggioranza musulmana del Pakistan. Ci sono leggi severe che proibiscono tali atti e possono comportare una potenziale condanna a morte. La sentenza contro Ateeq è stata annunciata da un tribunale della città presidio di Rawalpindi. Il tribunale ha ordinato che fosse “impiccata per il collo finché non fosse morta”. È stata anche condannata a 20 anni di reclusione.

- Advertisement -

Secondo i rapporti , più di 80 persone sono state incarcerate in Pakistan con l’accusa di blasfemia. La Commissione americana per la libertà religiosa internazionale afferma che la metà di loro rischia l’ergastolo o viene condannata a morte. Molte volte, i casi riguardano i musulmani che accusano i musulmani di blasfemia, ma molti dei casi coinvolgono minoranze religiose. Secondo numerosi rapporti, più di 75 persone sarebbero state uccise con l’accusa di blasfemia.

Secondo quanto riferito, ci sono stati più casi in cui le persone hanno cercato di regolare i conti personali incolpandosi a vicenda di blasfemia. Lo scorso anno, a dicembre, un uomo dello Sri Lanka che lavorava come operaio in una fabbrica in Pakistan sarebbe stato picchiato a morte e dato alle fiamme da una folla dopo essere stato accusato di blasfemia.

Un rapporto di IANS del 2020 afferma che il Pakistan ha condannato a morte circa 584 persone nel 2019. 17 di loro sono state condannate per blasfemia e 15 sono state giustiziate. La Commissione per i diritti umani del Pakistan aveva menzionato i numeri nei loro rapporti. Il rapporto aggiungeva: “Lo stato dei diritti umani in tutto il paese è davvero terribile”.

- Advertisement -

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati