Palermo, accusato di corruzione si suicida funzionario della polizia provinciale

- Advertisement -

AgenPress. Un funzionario della Polizia provinciale della Città metropolitana di Palermo si è ucciso lanciandosi dal sesto piano di un palazzo. La Guardia di Finanza gli aveva appena notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di corruzione.

L’uomo ha chiesto di andare in bagno e si è lanciato dalla finestra. Il maresciallo che lo seguiva ha tentato di fermarlo senza però riuscirci, rimanendo anche ferito gravemente ad una mano.

- Advertisement -

Era indagato insieme ad altre 9 persone: imprenditori che in cambio di denaro ottenevano autorizzazioni ambientali o soffiate su ispezioni e controlli.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati