Palermo. Confcommercio. 30mila imprese in Italia sono a rischio usura

- Advertisement -

AgenPress – In Italia almeno 30 mila imprese del commercio, della ristorazione e della ricettività sono oggi ad elevato rischio usura. 
Il dato emerge a margine del convegno di Confcommercio che si sta svolgendo a Palermo, a villa Igiea. Nel nostro Paese l’illegalità costa alle imprese del commercio e dei pubblici esercizi quasi 31 miliardi di euro e mette a rischio circa 200 mila posti di lavoro, dice l’associazione.

La perdita annua in termini di fatturato e di valore aggiunto è pari al 6,3%. In dettaglio, l’abusivismo commerciale costa 8,7 miliardi di euro, l’abusivismo nella ristorazione pesa per 4,8 miliardi, la contraffazione per 4,1 miliardi, il taccheggio per 4,3 miliardi. Gli altri costi della criminalità (ferimenti, assicurazioni, spese difensive) ammontano a 6 miliardi e i costi per la cyber criminalità a 2,8 miliardi. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati