Dati Covid in tempo Reale

All countries
200,353,706
Confermati
Updated on 4 August 2021 09:04
All countries
178,879,782
Ricoverati
Updated on 4 August 2021 09:04
All countries
4,260,635
Morti
Updated on 4 August 2021 09:04

Palermo. Summit mafia in casa di un imbianchino. In manette 8 persone

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress – I carabinieri del Comando Provinciale di Palermo hanno arrestato 8 persone con l’accusa  di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsioni aggravate e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale.

Summit di mafia a casa di un imbianchino per risolvere anche le piccole questioni all’interno del mandamento o per proporre nuovi progetti come quello di infiltrarsi nell’amministrazione comunale puntando alle elezioni. Il vertice tra boss è al centro dell’indagine, seguita da un pool di magistrati coordinati dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca e condotta dal nucleo investigativo di Palermo, sul mandamento mafioso di Misilmeri-Belmonte Mezzagno che aveva portato in cella 19 persone, tra cui Filippo Bisconti, poi divenuto collaboratore di giustizia, e Salvatore Sciarabba, ritenuti co-reggenti della cosca, Vincenzo Sucato, reggente della famiglia mafiosa di Misilmeri, recentemente morto in carcere per Covid, e Stefano Polizzi, reggente della famiglia mafiosa di Bolognetta. L’indagine è andata avanti accertando il ruolo nel clan di Stefano Polizzi e Domenico Nocilla. Quest’ultimo, insieme al figlio Claudio, secondo le indagini faceva da autista a Sciarabba, che accompagnava in auto nei luoghi in cui il clan organizzava i summit.

Le indagini hanno scoperto anche un’estorsione di 12mila euro a una ditta edile impegnata nei lavori di costruzione di una palazzina a Misilmeri, e la restituzione a un imprenditore di un camion e un escavatore rubati in cambio di 2.800 euro. Il provvedimento è stato notificato in carcere a Salvatore Sciarabba, 69 anni, e Giuseppe Bonanno detto Andrea, 60 anni, entrambi detenuti. Stefano Casella, 41 anni, già ai domiciliari, è finito in carcere, Carlo Noto, 54 anni, è sfuggito alla cattura perché da un anno vive negli Usa. Arrestati Claudio Nocilla, 45 anni, Alessandro Imparato, 43 anni. Per Giuseppe Rizzo, 71 anni e Giuseppe Contorno, 71 anni sono stati disposti i domiciliari.

Altre News

Articoli Correlati